SEO e Motori di ricerca

Con l’acronimo SEO si intende –tradotto letteralmente- Ottimizzazione per i Motori di Ricerca (Search Engine Optimization).

Preferisci spendere denaro per fare qualcosa che nessuno vedrà o preferisci investire in uno strumento di marketing che possa portarti Clienti?

La realizzazione di un sito web è ormai un’attività alla portata di tutti:  non sono necessarie competenze particolari, perché si trovano tool online anche gratuiti che consentono di realizzare il sito anche con un aspetto grafico sufficiente. Un sito creato in questo modo, di solito, non ha però né capo né coda, non ha una base strategica coerente e non sarà, per questo, particolarmente visibile sui motori di ricerca.

Il punto quindi è: preferisci spendere denaro per fare qualcosa che nessuno vedrà o preferisci investire in uno strumento di marketing che possa portarti frutti?

Un'efficace strategia di posizionamento si basa  non nella semplice necessità di “farsi vedere”, ma alla convenienza di “farsi trovare (pronti)” da clienti potenziali che stanno cercando la soluzione ad un problema, a cui l’impresa può dare risposte-proposte-soluzioni concrete.

Nella nostra visione,  indicativamente, la prima fase di una strategia SEO  consiste in:

Analisi del mercato di riferimento: Ricerca delle parole (frasi) chiave che identificano il prodotto/servizio, partendo dalle parole chiave più generiche, fino ad arrivare a quelle più dettagliate. Esempio: hotel >>  hotel benessere >> hotel benessere sul Garda >>  hotel benessere 4 stelle a Lazise

Segmentazione del mercato di riferimento: Raggruppamento in insiemi omogenei delle parole chiave (sinonimi), per poter sviluppare, nella fase di realizzazione del sito web, contenuti mirati sui raggruppamenti definiti.

Posizionamento all’interno del mercato di riferimento: la scelta delle giuste parole chiave, che consentano di ottenere nel lungo periodo una buona visibilità, con la minore concorrenza possibile e quindi al minor costo possibile.

Analisi della concorrenza: verifica  dei potenziali concorrenti e delle parole chiave per le quali si posizionano sul MdR.

La seconda fase di una strategia SEO, indicativamente, consiste principalmente nell’analisi del posizionamento (visibilità) sui motori di ricerca raggiunto con il sito web, e sulle contromisure eventuali da adottare per il miglioramento.

E’ quindi opportuno affrontare questa fase quando il sito web è già online, ad indicizzazione da parte dei motori di ricerca già completata, in quanto occorrono dati storici su cui basare l’analisi.

Analisi statistica delle visite sul sito: verifica della quantità e qualità delle visite che riceve il sito, con analisi delle metriche più significative, durata e profondità della visita, tempo di permanenza, impressioni, click, rimbalzo, conversione

Analisi della buona salute del sito: verifica della corretta indicizzazione, del posizionamento raggiunto, dell’efficacia delle parole chiave.

Analisi della concorrenza: verifica e confronto del posizionamento dei nostri concorrenti per le parole chiave sulle quali puntiamo il nostro posizionamento sul MdR.

La seconda fase è quindi un’attività di monitoraggio continuo, che non si ferma alla prima analisi (peraltro spesso non completamente affidabile e significativa).